Intrighi a corte e verità svelate in “Gli scomparsi di Chiardiluna” di Christelle Dabos - Cocktail di libri

Un mix di libri con citazioni on the rocks

Intrighi a corte e verità svelate in “Gli scomparsi di Chiardiluna” di Christelle Dabos

Intrighi a corte e verità svelate in “Gli scomparsi di Chiardiluna” di Christelle Dabos

Fonte immagine: Globewanderin

In “Fidanzati dell’inverno” abbiamo fatto la conoscenza di Ofelia e Thorn, esplorando il Polo e cominciando a scoprire i primi intrighi alla corte di Chiardiluna, ma è nel secondo romanzo della saga dell’Attraversaspecchi “Gli scomparsi di Chiardiluna” che entriamo nel vivo dell’azione e ci addentriamo nelle atmosfere fantastiche di questo mondo.

Sono tanti gli elementi che contribuiscono a creare quell’alone magico del libro, alimentando allo stesso tempo una dimensione più spirituale: la società nelle Arche è regolata in un certo senso dagli spiriti di famiglia che indirizzano il corso degli eventi e sono determinanti nell’evoluzione delle vicende. Se da una parte sembra che “Gli scomparsi di Chiardiluna” di Christelle Dabos, tradotto da Alberto Bracci Testasecca, ponga sopra tutti una forza divina, mentre dall’altra dà spazio alle iniziative dei personaggi, che sono responsabili delle loro azioni e delle relative conseguenze. Ancora una volta sono gli uomini che detengono il potere, ma solo apparentemente perché le donne ricoprono un ruolo di primo piano e soprattutto Ofelia prenderà alla fine in mano le redini della storia.

In questo secondo capitolo il ritmo è ancora più serrato rispetto al primo, dove la trama sembra districarsi in modo più lineare e costante, ottenendo un risultato che, questa volta, convince a pieno. In “Gli scomparsi di Chiardiluna” non c’è spazio per la noia e il lettore viene risucchiato nel vortice degli eventi in attesa di leggere il terzo libro delle avventure di tutti i personaggi nati dalla penna di Christelle Dabos.

Consigliato per chi ha letto il primo volume della saga, per chi cerca un fantasy per l’estate, per chi è affascinato dalla magia, per coloro che amano esplorare mondi fantastici con la mente, per chi cerca una storia con una protagonista femminile che si fa valere, per gli amanti del genere fantasy, per chi vuole viaggiare in posti immaginari, per chi cerca una lettura avvincente, dallo stile variegato, con diversi colpi di scena e che, nel bene o nel male, non lascia indifferenti.

Per orientarvi vi lascio i link IBS dell’ebook e del libro cartaceo. Se vi va di dare un piccolo contributo per sostenere il blog, acquistando tramite questi link, riceverò una percentuale. Grazie!

Link ebook

Link libro

La citazione dal libro:

Ofelia guardò attentamente il clessiporto. Era la fantasmagoria più grottesca alla quale avesse mai assistito. Dietro la mussolina delle tende continuavano ad apparire e sparire ombre: un vestito con le crinoline rovesciato all’indietro da cui emergevano due gambe scosse dalle risate, un vecchio barbuto che balzava sul materasso come uno scolaretto, una figura imparruccata che singhiozzava di gioia sul cuscino. Alcuni si lasciavano sfuggire gemiti lascivi in posture più che equivoche. Tutta quella gente le suscitava imbarazzo. Nel frattempo i gendarmi scostavano le tende dei baldacchini per il tempo di una rapida ispezione, ma niente sembrava in grado di scuotere i dormienti dal sortilegio in cui erano immersi.

Per altre citazioni consultate Cocktail di citazioni.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.