L'ombra dell'ex moglie e un difficile rapporto di coppia: "Vera" di Elizabeth von Arnim - Cocktail di libri

Un mix di libri con citazioni on the rocks

L’ombra dell’ex moglie e un difficile rapporto di coppia: “Vera” di Elizabeth von Arnim

L’ombra dell’ex moglie e un difficile rapporto di coppia: “Vera” di Elizabeth von Arnim

Era il 1921 quando venne pubblicato per la prima volta il romanzo “Vera” di Elizabeth von Arnim, pseudonimo di Mary Annette Beauchamp, tradotto ora da Sabina Terziani per Fazi Editore. La storia è semplice: Lucy Entwistle ha appena perso il padre, mentre Everard Wemyss è in lutto per sua moglie. I due si incontrano casualmente e uniti dal dolore si innamorano per poi sposarsi, ma dopo il matrimonio l’atteggiamento di Wemyss cambierà notevolmente e Lucy dovrà fare i conti con lui e con la presenza nella casa dell’ex moglie, Vera.

In questo romanzo la scrittrice britannica tratta un rapporto complesso tra marito e moglie, ma lo fa con la sua solita leggerezza e con una buona dose di ironia, caratteristiche che rendono scorrevole ogni pagina senza che la storia diventi pedante. Sin da subito ci si accorge che Elizabeth von Arnim tenta di instillare il dubbio nel lettore assumendo un atteggiamento ambiguo nei confronti della vicenda raccontata e inserendo degli elementi gotici nella narrazione. Ci si discosta così dagli altri manoscritti della von Arnim, più corali e concreti, ma non vengono abbandonati i tratti autobiografici. Infatti pare che la scrittrice si sia ispirata al suo stesso matrimonio per descrivere il legame tra Lucy ed Everard. Tuttavia, pur soffermandosi su luci e ombre di un rapporto tra marito e moglie, la scrittrice non rinuncia a esaltare la forza delle donne, raccontando di tipi di donne differenti, a cominciare dalla stessa Vera, che non smettono mai di farsi largo in una società che preferirebbe rilegarle in un angolo.

Vera” di Elizabeth von Arnim è un romanzo godibile che in modo leggero parla dei rapporti di coppia, ma a modo suo, senza mai tediare il lettore e portandolo questa volta in una dimensione diversa che strizza l’occhio alla migliore tradizione dei romanzi gotici.

Consigliato per chi ama lo stile della von Arnim e il suo sguardo sul mondo, per chi non vuole leggere la solita storia d’amore, per chi è curioso, si fa mille domande e indaga sulla natura umana, per chi cerca una lettura autunnale, per chi scruta le persone al di là delle apparenze e per tutti quelli che credono che non basta una buona storia per fare un romanzo ma serve anche un certo stile.

Vi lascio i link Amazon e IBS al libro qui sotto e se farete acquisti tramite questi link riceverò una piccola percentuale che sarà utilizzata per sostenere il blog. Grazie!

La citazione dal libro:

Confortare ed essere confortati, ecco cosa avevano fatto l’uno per l’altra in quei quattro giorni, e non poteva credere che lei, senza di lui, non avrebbe sentito lo stesso senso di vuoto che lui stesso sapeva che avrebbe provato senza di lei.

Per altre citazioni consultate Cocktail di citazioni.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.