Elogio dell'indipendenza femminile: "Un incantevole aprile" di Elizabeth von Arnim - Cocktail di libri

Un mix di libri con citazioni on the rocks

Elogio dell’indipendenza femminile: “Un incantevole aprile” di Elizabeth von Arnim

Elogio dell’indipendenza femminile: “Un incantevole aprile” di Elizabeth von Arnim

Non è un caso che proprio ora a marzo parlo di “Un incantevole aprile” di Elizabeth von Arnim, nell’edizione Fazi, tradotto da Sabina Terziani. Il libro finora è quello che mi è piaciuto di più tra quelli di questa brava scrittrice, che racconta la società inglese dell’epoca con acume e ironia. Se in “Una principessa in fuga” la protagonista era una sorta di Cenerentola, dal destino inverso però, visto che Priscilla è una principessa che scappa dagli agi della sua condizione; se in “Vera” Lucy Entwistle è una ragazza ingenua e un po’ naif, che si ritroverà a vivere all’ombra dell’ex moglie del marito e a essere soggiogata dalla figura di quest’ultimo, in “Un incantevole aprile” la storia è tutta al femminile e al centro vi è la forza e l’anticonvenzionalità di quattro donne diverse tra loro.

Ci troviamo a Londra negli anni ’20, quando Mrs Wilkins, intrappolata in un matrimonio che ha perso la sua vitalità, decide di mettere un annuncio su un giornale per trovare altre donne disposte a dividere con lei l’affitto di una casa in Italia, a San Salvatore, per il mese di aprile. Risponderanno all’appello la religiosa Mrs Arbuthnot, l’anziana Mrs Fisher e la giovane e bella ereditiera Lady Caroline. Ognuna di loro è scontenta per qualcosa: chi per la sua vita matrimoniale, chi per la sua solitudine, chi per il suo stato in generale; grazie a questa vacanza ritroveranno loro stesse e salveranno le rispettive relazioni.

In maniera semplice e allegra, Elizabeth von Arnim traccia con il suo stile brioso il carattere di quattro donne diverse tra loro, all’apparenza remissive, ma che prenderanno in mano le redini del loro destino per migliorare la loro condizione. Veniamo così guidati lungo un percorso di cambiamento, dal quale emergerà la forza e l’indipendenza femminile.

Un incantevole aprile” di Elizabeth von Arnim è un romanzo che tratta di donne, di spirito femminile, di indipendenza, di libertà e delle difficoltà nei rapporti della vita di tutti i giorni, sottendendo riflessioni di fondo che tutti possono comprendere. Il collante della storia sono poi i dialoghi frizzanti e la penna arguta di questa irresistibile autrice, che vi consiglio caldamente di recuperare.

Consigliato per chi cerca qualcosa di leggero ma non banale, per chi vuole leggere storie di donne, per chi vuole capire le donne, per chi vuole entrare nella psiche femminile, per chi vorrebbe approfondire la conoscenza di scrittrici inglesi ingiustamente meno note, per chi adora lo stile di Elizabeth von Arnim, per chi ama le storie semplici ma ben scritte.

Vi lascio i link Amazon e IBS al libro qui sotto. Se utilizzerete questi link per fare acquisti, riceverò una percentuale e mi aiuterete a sostenere il blog. Grazie!

La citazione dal libro:

Lo splendore dell’aprile italiano si raccoglieva ai suoi piedi; il sole la inondava di luce, il mare dormiva, muovendosi appena. Oltre la baia, le montagne, incantevoli con le loro squisite sfumature, erano anch’esse addormentate nella luce, e sotto la finestra, in fondo al giardino in pendenza costellato di fiori, si ergevano le mura del castello, e un alto cipresso sembrava una gigantesca spada nera che tagliava in due i blu e i viola delicati, le sfumature di rosa delle montagne e il mare.

Per altre citazioni consultate Cocktail di citazioni.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.