Alla scoperta dell’etimologia per una maggiore consapevolezza: “Le parole sono importanti” di Marco Balzano - Cocktail di libri

Un mix di libri con citazioni on the rocks

Alla scoperta dell’etimologia per una maggiore consapevolezza: “Le parole sono importanti” di Marco Balzano

Alla scoperta dell’etimologia per una maggiore consapevolezza: “Le parole sono importanti” di Marco Balzano

Fonte immagine: Globewanderin

Quante volte capita di usare un termine erroneamente o di credere che una parola abbia un significato piuttosto che un altro; qualsiasi parlante di italiano si ritrova giornalmente a fare i conti con la lingua e le sue parole, spesso dando per scontato quello che in realtà si nasconde dietro la scelta di un determinato termine. La branca che ci aiuterebbe a risolvere questo grattacapo e che ci permetterebbe di acquisire una nuova consapevolezza di quello che diciamo è l’etimologia, un campo solitamente non indagato a scuola e che pure sarebbe affascinante e interessante da trattare. Ecco che a sopperire a questa mancanza ci pensa in parte “Le parole sono importanti” di Marco Balzano, che si sofferma a spiegarci alcune parole rappresentative che delineano un percorso storico-sociale della nostra lingua.

Padroneggiare la lingua nella sua storicità e non possederne solamente la scorza ha dei precisi vantaggi. Per esempio, chi acquisisce una forma mentis etimologica comprende che attribuire a qualsiasi parola un solo significato è nel migliore dei casi limitativo. Da questo punto di vista l’etimologia è simile alla poesia perché ci fa accedere a un senso pieno e complesso che, altrimenti, nella frenesia della comunicazione, sarebbe destinato a sfuggirci. Basti pensare che oltre a un’origine, l’etimologia offre sempre un’immagine o un gesto.

Accade così che si comincia a leggere questo snello volume e si iniziano a seguire le riflessioni dell’autore, facendosi guidare in un tracciato composto da dieci parole di uso comune, che avranno qualcosa da dire a chiunque, e che vengono analizzate partendo dal loro etimo latino e/o greco, per poi passare al loro significato attuale: dal passato si legge il presente nella speranza che possa servire anche per il futuro. È in libri come questi che s’intraprende un viaggio nella lingua che cambia e si trasforma, aiutandoci a vedere e ad affrontare con consapevolezza il nostro presente, perché non si deve dimenticare che “ferisce più la lingua della spada”.

Info

Per scoprire l’etimologia delle parole, online è possibile consultare il Vocabolario etimologico della lingua italiana.

Comunicando in una lingua ci apriamo all’altro e concepiamo uno spazio inclusivo in cui non siamo soli, ma viviamo insieme in una comunità. D’altronde a poco serve parlare se nessuno ci ascolta ed esprimersi in una lingua serve proprio per farsi capire, comunicare e ricercare il dialogo con l’altro. In “Le parole sono importanti” ognuna delle parole scelte da Balzano serve a delineare la nostra prospettiva in relazione all’altro, ribadendo come l’uomo sia un animale sociale che non può rimanere arroccato sulle sue posizioni senza confrontarsi. Se si pensa che a considerazioni di questo tipo si giunge partendo dall’etimologia delle parole, non si farà fatica a scorgere l’importanza di questa scienza trascurata, che pure ci renderebbe parlanti più consapevoli e forse persone migliori?

La «parola» è una «parabola», un suono che fa un percorso da chi lo pronuncia a chi lo ascolta. Non si parla a sé stessi, si parla sempre a qualcuno, anche quando parliamo da soli. I poli della parabola indicano una relazione, dunque una socialità. In retorica, infatti, «parola» significa «comparazione», «similitudine», fatto che conferma il confronto con l’altro.

In definitiva, “Le parole sono importanti” di Marco Balzano è un libro interessante, di facile lettura, che ci trasporta nelle profondità della lingua e ci induce ad apprezzare ancora di più l’italiano e tutte le sue preziose parole, che nascondono molto di più di quello che trapela dalla superficie. Chi lo leggerà si appassionerà e vorrà saperne di più sulle origini delle parole, che riflettono immancabilmente una cultura, la società e le radici storiche di una nazione.

Consigliato per i parlanti attenti, per chi vuole migliorarsi, per chi è attento ai fenomeni linguistici, per chi non ha dimestichezza con la linguistica, per chi pensa che il latino e il greco non servano (si ricrederà), per quelli che sono all’asciutto di etimologia, per quelli che vogliono fare un discorso più ampio partendo dalla lingua italiana e dalle sue parole, per tutti coloro che amano la conoscenza e gli approfondimenti.

Per orientarvi vi lascio i link IBS dell’ebook e del libro cartaceo. Se vi va di dare un piccolo contributo per sostenere il blog, acquistando tramite questi link, riceverò una percentuale. Grazie!

Link ebook

Link libro

Per altri approfondimenti su alcuni aspetti della lingua italiana, consultate la sezione Riflessioni sull’italiano.  


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.