Gli Stati Uniti sotto attacco: “Il presidente è scomparso” di Bill Clinton e James Patterson - Cocktail di libri

Un mix di libri con citazioni on the rocks

Gli Stati Uniti sotto attacco: “Il presidente è scomparso” di Bill Clinton e James Patterson

Gli Stati Uniti sotto attacco: “Il presidente è scomparso” di Bill Clinton e James Patterson

Una situazione ad alta tensione, da risolvere in poco tempo, per scongiurare la paralisi e la vulnerabilità della più grande potenza mondiale: in prima linea il presidente, che si avvale dell’aiuto dei migliori esperti informatici per bloccare un virus sconosciuto. Un ritmo vertiginoso, scandito da capitoli brevi e ricchi di informazioni, a volte sui buoni, altre sui cattivi, in perfetto stile thriller. Si districa così la vicenda narrata ne “Il presidente è scomparso”, scritto a quattro mani dall’ex presidente statunitense Bill Clinton e il famoso autore di thriller James Patterson, tradotto in Italia da Luca Bernardi per Longanesi.

Tra le righe si profila uno scenario moderno, quasi di ritorno alla guerra fredda, che vede gli Stati Uniti e la Russia in due blocchi contrapposti, con quest’ultima pronta a mettere sotto scacco la prima, per conquistarsi la supremazia mondiale. Il punto di vista è però prettamente statunitense e vengono perciò messe in risalto delle problematiche tipiche di questo paese: numerosi i ragionamenti sulla democrazia e sui valori che la fondano, alla base del Bill of rights, i primi dieci emendamenti della Costituzione degli Stati Uniti d’America; o ancora riflessioni sul razzismo. Ovviamente non mancano neanche svariati elogi alla grandezza statunitense, come siamo abituati dai film di Hollywood.

Il lettore viene trasportato dritto al cuore del centro del potere statunitense, assistendo alle riunioni del presidente nello Studio Ovale e scoprendo alcune dinamiche verosimili della Casa Bianca, dove l’azione si intreccia alle fitte maglie della politica. “Il presidente è scomparso” risulta infine una lettura piacevole e godibilissima, con alcuni spunti di riflessione, che contribuiscono notevolmente ad arricchire una classica trama da thriller politico, altrimenti un po’ prevedibile per gli amanti del genere.

Consigliato per chi cerca un romanzo d’azione moderno sullo sfondo di minacce cibernetiche, ma vuole allo stesso tempo indagare su alcuni temi legati alla storia degli Stati Uniti d’America.

Vi lascio i link Amazon e IBS al libro qui sotto. Se utilizzerete questi link per fare acquisti, riceverò una percentuale e mi aiuterete a sostenere il blog. Grazie!

La citazione dal libro:

“In America, il razzismo è la più antica maledizione, ma ci sono altri motivi di divisione: religione, immigrazione, identità sessuale. Talvolta parlare di «loro» è una sorta di oppiaceo che va a blandire la bestia che c’è in ognuno di noi.”

Per altre citazioni consultate Cocktail di citazioni.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.