In un intrigo di storie: “Il mare senza stelle” di Erin Morgenstern - Cocktail di libri

Un mix di libri con citazioni on the rocks

In un intrigo di storie: “Il mare senza stelle” di Erin Morgenstern

In un intrigo di storie: “Il mare senza stelle” di Erin Morgenstern

Fonte immagine: Globewanderin

Ultimamente incertezze e cambiamenti repentini sono all’ordine giorno, cosa che potrebbe portare a rifugiarsi da qualche altra parte, a staccare la spina per qualche ora (se possibile) e a immaginare una diversa realtà, non importa se fantastica. Si muove in questa direzione “Il mare senza stelle” di Erin Morgenstern, tradotto da Donatella Rizzati per Fazi, che regala un mondo a incastro, dove la storia è all’interno di altre storie che a poco a poco si riassemblano e svelano la loro profondità.

In un continuo gioco letterario, facciamo la conoscenza di Zachary Ezra Rawlins, uno studente del Vermont che trova un libro misterioso, in cui si parla anche di lui e questo lo spingerà a indagare per comprendere il legame della sua storia con tutte le altre. Giungerà così al mare senza stelle seguendo una via tracciata da una chiave, un’ape e una spada, passando però prima diverse porte e apprendendo tutto il possibile da favole e racconti disseminati lungo il suo percorso. Piano piano si viene sbalzati fuori dal tempo e dallo spazio, rivivendo la storia quasi in un ciclo infinito ma da diverse angolazioni. Con queste premesse il risultato ottenuto da “Il mare senza stelle” è senz’altro intrigante, seppur enigmatico. L’enigma è infatti una costante del romanzo, che tiene alta l’attenzione, necessaria per seguire le fila di tutte le storie.

Soltanto una singola sezione di Dolci rimpianti parla di lui, sebbene vi siano alcune pagine mancanti. Il testo torna di nuovo al pirata e alla ragazza, ma il resto è sconclusionato, sembra incompleto. Per lo più gira intorno a una biblioteca sotterranea. No, non una biblioteca, una fantasia libro-centrica della quale Zachary ha perso l’invito a entrare perché non ha aperto una porta dipinta quando aveva undici anni.

La sensazione è che l’autrice sappia mescolare bene le carte in tavola e creare un mondo fantastico senza tempo, dotato di un ritmo tutto suo, in cui ognuno può trovare e leggervi quello che vuole. “Il mare senza stelle” è quindi un fantasy dai mille enigmi, in cui difficilmente si troveranno risoluzioni ma si deve piuttosto andare con la corrente e tenere il passo con il flusso della poesia delle parole, che conduce dritto al cuore della storia.

Consigliato per i sognatori, per chi vuole rifugiarsi in un posto diverso, per chi vuole distaccarsi temporaneamente dalla realtà, per chi crede che il tempo e lo spazio siano concetti relativi, per gli amanti dei fantasy, per chi cerca una lettura fantastica sul potere dei libri (ma non solo), per chi vaga senza una meta, per chi non deve trovare una soluzione a tutti i costi, per chi tiene in considerazione le idee degli altri e non ha paura di seguire percorsi alternativi, cambiando in corso il sentiero tracciato.

Per orientarvi vi lascio i link IBS dell’ebook e del libro cartaceo. Se vi va di dare un piccolo contributo per sostenere il blog, acquistando tramite questi link, riceverò una percentuale. Grazie!

Link ebook

Link libro

La citazione dal libro:

Per altri aspetti, questa festa è diversa da tutte quelle a cui ha partecipato prima. Il bar adiacente alla sala principale è illuminato interamente di blu. Non ci sono molte maschere letterarie esplicite, ma lettere scarlatte, ali di fata fatte di pagine di dizionari e un Edgar Allan Poe con un corvo finto sulla spalla. Una perfetta riproduzione di Daisy Buchanan sorseggia un Martini al bar. Una donna in tubino nero ha le poesie di Emily Dickinson stampate sulle calze. Un uomo in giacca ha un asciugamano appoggiato sopra la spalla. Tante persone potrebbero facilmente entrare nelle opere di Austen o Dickens.

Per altre citazioni consultate Cocktail di citazioni.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.