Quando la fantasia si mescola con la realtà: “Dracul” di Dacre Stoker e J.D. Barker - Cocktail di libri

Un mix di libri con citazioni on the rocks

Quando la fantasia si mescola con la realtà: “Dracul” di Dacre Stoker e J.D. Barker

Quando la fantasia si mescola con la realtà: “Dracul” di Dacre Stoker e J.D. Barker

Nel 1897 uscì il Dracula di Bram Stoker, che ancora oggi è un classico della letteratura gotica e viene letto da lettori di ogni età in ogni stagione. Il suo personaggio è riuscito a entrare nell’immaginario collettivo ed è una delle basi da cui si parte quando si parla, si scrive o si reinventa la figura del vampiro oggi. Ovviamente l’opinione comune è che la storia sia una leggenda, ma se invece vi fosse anche un fondo di verità? Da questa teoria prende le mosse il nuovo “Dracul”, scritto da Dacre Stoker (il pronipote dello scrittore irlandese) e J.D.Barker e tradotto da Francesco Graziosi, per la casa editrice Nord.

Nel libro ci si concentra sul dietro le quinte della nascita di Dracula e sotto forma epistolare vengono riportati gli avvenimenti che hanno segnato inevitabilmente la famiglia Stoker, in particolare Bram, affetto sin da bambino da una malattia dalla quale non si pensava che si sarebbe mai ripreso. Ma l’incredibile accade e grazie alla tata Ellen Bram guarirà completamente e potrà condurre una vita normale fino a giungere a scrivere il suo romanzo più celebre, Dracula. Appare quindi chiaro come gli eventi personali abbiano però influito sull’ideazione e la scrittura di questa figura leggendaria.

Dracul” racconta la genesi di una leggenda, mettendo in luce come la vita serva d’ispirazione all’arte e come anche una leggenda affondi le proprie radici in episodi reali. Il romanzo è perciò intriso delle stesse atmosfere che hanno reso celebre Dracula e rielabora in maniera originale la sua creazione. Con un ritmo incalzante i due autori ci consegnano una storia diversa da quella conosciuta, che ha inevitabilmente dei punti di contatto con la leggenda originaria e che mira a ripercorrerne gli eventi determinanti per la sua invenzione. Da leggere per chi ama scoprire i retroscena e desidera approfondire i particolari.

Consigliato per gli amanti di Dracula, per chi cerca una lettura per Halloween, per gli appassionati di romanzi gotici, per chi si interroga sui retroscena e apprezza i dietro le quinte, per chi cerca una rielaborazione moderna di un classico, per chi cerca una via di mezzo tra realtà e finzione, per chi cerca elementi storici nascosti dietro una leggenda.

Per orientarvi vi lascio i link IBS dell’ebook e del libro cartaceo. Se vi va di dare un piccolo contributo per sostenere il blog, acquistando tramite questi link, riceverò una percentuale. Grazie!

Link ebook

Link libro

Offerta: al momento è possibile acquistare la versione tascabile TEA insieme a un altro libro TEA per 9,90 EUR. Su questa pagina potete dare un’occhiata alla promozione.

La citazione dal libro:

L’ultima rosa giace in un grumo appassito; i petali bruniti, scuri e carichi di morte, lo stelo secco e macilento; le spine che sembrano più grandi di quando il fiore era ancora vivo. Emana un lezzo di marciume: la rosa ha preso l’odore di un fiore cadavere.

Per altre citazioni consultate Cocktail di citazioni.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.