Un flusso ininterrotto per raccontare storie di donne nella società inglese in “Ragazza, donna, altro” di Bernardine Evaristo - Cocktail di libri

Un mix di libri con citazioni on the rocks

Un flusso ininterrotto per raccontare storie di donne nella società inglese in “Ragazza, donna, altro” di Bernardine Evaristo

Un flusso ininterrotto per raccontare storie di donne nella società inglese in “Ragazza, donna, altro” di Bernardine Evaristo

Fonte immagine: Globewanderin

Anche nel XXI secolo non tutte le persone hanno vita facile: nell’era della globalizzazione e dell’interconnessione stereotipi, tabù e diseguaglianze non sono ancora state sradicate del tutto e donne, persone di colore e altre minoranze hanno lottato o devono ancora lottare per i loro diritti. “Ragazza, donna, altro” di Bernardine Evaristo, tradotto da Martina Testa per Edizioni Sur, punta i riflettori su dodici donne che in Inghilterra non hanno avuto vita facile, un po’ perché donne, un po’ per il loro colore della pelle, un po’ per il loro orientamento sessuale. Quelli che sembrano dodici racconti a sé stanti della vita di diverse generazioni di donne, si rivelano essere delle storie collegate tra loro, a partire da Amma, madre di Yazz, passando per le amiche di queste ultime fino ad arrivare a parlare persino di bisnonne con la figura di Harriet.

Se da un lato affiora un romanzo intrecciato da tanti racconti, dall’altro “Ragazza, donna, altro” assume le sembianze di un dialogo costante e senza fine, tratteggiato prevalentemente dall’assenza della punteggiatura, se non alla fine di ciascun capitolo che presenta un punto, proprio per demarcare la fine di quel pensiero. Questa sua particolarità che potrebbe rendere più difficile la lettura, si rivela invece un punto di forza e fa procedere spedita le micro e le macro storie all’interno del romanzo. Pagina dopo pagina, il lettore viene a conoscere diversi punti di vista, diversi percorsi di vita e numerose tematiche vengono a galla, come il femminismo, la questione di genere, la violenza sulle donne, il razzismo e tanti altri temi che affliggono ancora oggi la società inglese (ma non solo). Il tutto condensato in una forma insolita, creativa, poetica che viene espressa solo attraverso il significato delle parole ma anche tramite la loro disposizione sul foglio.

Ragazza, donna, altro” di Bernardine Evaristo è un romanzo complesso nella struttura, sfaccettato nelle tematiche e proprio per questo accattivante e appassionante. La sperimentazione linguistica si riflette nella storia di queste donne che spiccano per il loro essere sopra le righe, per aver portato avanti battaglie importanti per la loro epoca, per essersi affermate anche quando tutti erano contro di loro, per aver raggiunto dei traguardi e per non smettere mai di porsi degli obiettivi per migliorare la condizione di tutti quelli che vengono considerati ancora delle minoranze. Evaristo ha saputo quindi cogliere la modernità e ha raccolto pensieri e riflessioni della società contemporanea, che accomunano molte donne e meritano di essere presi in considerazione anche da chi non fa parte di questo gruppo ma ha la fortuna di rientrare nella schiera dei privilegiati. Per tutti questi motivi, “Ragazza, donna, altro” è un’opera di narrativa indimenticabile che lascerà un segno in ogni lettore.

Consigliato per chi vuole leggere storie di donne e minoranze, per le femministe, per chi desidera conoscere tematiche contemporanee, per chi cerca un approfondimento sulla questione di genere, per chi ama leggere romanzi di lungo respiro che abbracciano più generazioni ed epoche, per chi non si spaventa davanti alle sperimentazioni, per chi è sempre curioso, per aprire gli occhi, per chi legge i libri che hanno ricevuto dei premi (il Man Booker Prize del 2019 è più che meritato per “Ragazza, donna, altro”).

Per orientarvi vi lascio i link IBS dell’ebook e del libro cartaceo. Se vi va di dare un piccolo contributo per sostenere il blog, acquistando tramite questi link, riceverò una percentuale. Grazie!

Link ebook

Link libro

Ora più che mai è importante sostenere le librerie fisiche ed evitare che i librai in carne e ossa diventino delle figure mitologiche, sostituiti da schermi e tastiere, senza più modo di richiedere quel consiglio personale che solo in questi luoghi è possibile scambiarsi ancora. Per questo potete decidere di acquistare questo libro direttamente dalla vostra libreria preferita e riceverlo comodamente a casa, utilizzando Bookdealer.

Il libro su Bookdealer

La citazione dal libro:

Shirley

fu elogiata dal preside, il dottor Waverly, come un’insegnante dal talento naturale, che entra facilmente in rapporto con gli alunni e fa molto più del proprio dovere, raggiunge ottimi risultati agli esami con le sue impeccabili qualità didattiche e fa onore alla sua razza

nella prima scheda di valutazione annuale

da quel momento Shirley si sentì addosso la pressione di dover essere non solo un’ottima insegnante ma anche la portavoce

di tutte le persone nere del mondo

Per altre citazioni consultate Cocktail di citazioni.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.