La vita vista con gli occhi di una bambina: “Perché il bambino cuoce nella polenta” di Aglaja Veteranyi - Cocktail di libri

Un mix di libri con citazioni on the rocks

La vita vista con gli occhi di una bambina: “Perché il bambino cuoce nella polenta” di Aglaja Veteranyi

La vita vista con gli occhi di una bambina: “Perché il bambino cuoce nella polenta” di Aglaja Veteranyi

Fonte immagine: Globewanderin

La vita prende percorsi inaspettati e nessun sentiero conduce sulla stessa strada, come sembra esprimere il libro di Aglaja Veteranyi “Perché il bambino cuoce nella polenta”, tradotto da Emanuela Cavallaro per la casa editrice Keller. Al centro della storia c’è una bambina che racconta la sua vita vissuta prevalentemente in un circo, ma non solo. Emergono anche le sue origini romene, richiamate chiaramente già nel titolo del libro, che allude a una favola tradizionale romena.

La voce narrante di “Perché il bambino cuoce nella polenta” si staglia forte e chiara in tutte le pagine  e racconta uno spaccato particolare della vita di una bambina, cresciuta ai margini della società, per via del suo percorso all’interno del circo, ma anche per via delle sue origini romene che l’hanno portata a essere un’emigrata con tutta la sua famiglia. Ogni frase nasconde delle verità, non sempre piacevoli, e delle difficoltà che la bambina ha incontrato lungo il suo cammino, che ne hanno, nel bene e nel male, determinato la sua storia.

Perché il bambino cuoce nella polenta” di Aglaja Veteranyi rientra nella collana “Vie” di Keller, che si concentra su storie di vita vissute e propone dei punti di vista insoliti, delle prospettive tutte da scoprire, pagina dopo pagina. Chi si avvicinerà a questa lettura avrà la possibilità di scorgervi qualcosa di diverso, una certa dimensione che difficilmente si conoscerà in prima persona e che quindi vale la pena di essere vissuta indirettamente attraverso la lettura di questo libriccino dai molteplici risvolti.

Consigliato per chi cerca un punto di vista unico, per chi cerca sostanza unita alla forma, per chi vuole leggere storie di vita vissute, per chi si lascia cullare dalle storie, per chi segue il flusso delle parole e si lascia trasportare dalla storia che trasmettono, per chi ama i libri con una prospettiva personale, per chi ama leggere storie raccontate in prima persona.

Per orientarvi vi lascio i link IBS dell’ebook e del libro cartaceo. Se vi va di dare un piccolo contributo per sostenere il blog, acquistando tramite questi link, riceverò una percentuale. Grazie!

Link libro

Ora più che mai è importante sostenere le librerie fisiche ed evitare che i librai in carne e ossa diventino delle figure mitologiche, sostituiti da schermi e tastiere, senza più modo di richiedere quel consiglio personale che solo in questi luoghi è possibile scambiarsi ancora. Per questo potete decidere di acquistare questo libro direttamente dalla vostra libreria preferita e riceverlo comodamente a casa, utilizzando Bookdealer.

Il libro su Bookdealer

La citazione dal libro:

Conosco il mio paese solo dall’odore. Profuma come la cucina di mia madre. Mio padre dice che dell’odore del proprio paese ci si ricorda in qualsiasi posto, ma lo si riconosce soltanto quando si è lontani.

Per altre citazioni consultate Cocktail di citazioni.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.